rosado

26 gennaio 2007

Per non dimenticare


Voi che vivete sicuri
Nelle vostre tiepide case,
Voi che trovate tornando a sera
Il cibo caldo e visi amici:
Considerate se questo è un uomo

Che lavora nel fango
Che non conosce pace
Che lotta per mezzo pane
Che muore per un si o per un no.

Considerate se questa è una donna,
Senza capelli e senza nome
Senza più forza di ricordare
Vuoti gli occhi e freddo il grembo
Come una rana d'inverno.

Meditate che questo è stato:
Vi comando queste parole.
Scolpitele nel vostro cuore
Stando in casa andando per via,
Coricandovi alzandovi;
Ripetetele ai vostri figli.
O vi si sfaccia la casa,
La malattia vi impedisca,
I vostri nati torcano il viso da voi.

Primo Levi

3 commenti:

betty ha detto...

Penso che come adesso tu hai 2 blog, stai confondendo uno con l'altro ......Questo blog Italiano tu hai messo il tuo profilo in INGLESE......non tutti capiscono inglese!!!!!!
mad englishwoman in italy

iralamija ha detto...

beautful work!

Bety

StefyB ha detto...

Purtroppo ho cambiato il profilo in quello inglese... mi sono accorta solo dopo che è unico e quindi si vede anche in questo....
appena mi sistemano la connessione a casa cercherò di cmbiare.grazie della segnalazione.